• Telefono: (+39) 066893224
  • Email: info@centroservizipanvini.it

#autonomi - Centro Servizi Panvini | Servizi per imprese, professionisti e cittadini

Flat Tax Autonomi
14 Novembre 2022

Flat tax al 20% 85mila euro: novita’ in Manovra

Le nuove soglie potrebbero attrarre oltre 250mila nuove Partite IVA, arrivando a ricomprendere il 50% di quelle complessive. Flat tax Partite IVA con doppia aliquota, 15% fino a 65mila euro e 20% fino a 85mila: Le nuove ipotesi in vista della Legge di Bilancio 2023. Oltre al tetto di reddito per la FLAT TAX potrebbe salire

8 Gennaio 2021

Fondo Nuove Competenze: PROROGATI I contributi ANPAL a tutti i datori di lavoro.

FNC – Fondo Nuove Competenze: contributi ANPAL a tutti i datori di lavoro. La proroga del FNC è arrivata e scade a fine giugno 2021, in attesa di essere integrato nel “Next Generation EU“. E’ importante utilizzare al meglio questo breve transizione per impiegare, al meglio, questi fondi pensati per la “Ripartenza“: per ridare competenze

Flat Tax Autonomi
7 Gennaio 2021

Bonus 2021 – Ristori 5: 1.000 euro, una tantum, per autonomi e partite IVA.

In questo post trovate i nuovi finanziamenti agevolati e contributi a fondo perduto, generati dai fondi europei, ed attualmente disponibili o di prossima apertura nel mese di #novembre. Le condizioni generali del Paese ed il cosiddetto “sistema Italia” consigliano ad ogni buon imprenditore di non pensare più ai fondi europei come ad un intervento “spot”, ma come uno strumento da inserire permanentemente nella propria strategia aziendale per alleggerire il divario finanziario con i competitors internazionali ed usufruire di un bonus che, altrimenti, andrebbe restituito alla UE e “girato” ad altri partner della UE.

4 Gennaio 2021

#BONUS 2021: tutte le novità del #Governo.

In questo post trovate i nuovi finanziamenti agevolati e contributi a fondo perduto, generati dai fondi europei, ed attualmente disponibili o di prossima apertura nel mese di #novembre. Le condizioni generali del Paese ed il cosiddetto “sistema Italia” consigliano ad ogni buon imprenditore di non pensare più ai fondi europei come ad un intervento “spot”, ma come uno strumento da inserire permanentemente nella propria strategia aziendale per alleggerire il divario finanziario con i competitors internazionali ed usufruire di un bonus che, altrimenti, andrebbe restituito alla UE e “girato” ad altri partner della UE.


Richiedi il tuo SPID

SUBITO ATTIVO!

Verified by MonsterInsights